Coccodrilli, reti e cucchiai. La doppia vita delle parole del Calcio

14,90

Categoria:

Descrizione

Si possono fondere più passioni in un’unica grande favola che assomi- glia ai ricordi delle prime partitelle in cortile? E si possono trasmettere per iscritto le emozioni provate sul campo o davanti alla televisione, nel rito collettivo di un grande appuntamento che soltanto sportivo non è? Se si può, è un’avventura che assomiglia a un sogno ed è raro che diventi realtà. Ma può accadere. Perché se ami il calcio giocato e il calcio raccontato, se hai speso la vita un po’ a inseguire il significato profondo delle parole e un altro po’ a catturare i rimbalzi più ostici di un pallone, allora forse per una volta tutto è possibile.

La raccolta di parole e modi di dire è legata all’aggiornamento senza sosta della narrazione dello sport più amato al mon- do. Ed è proprio grazie all’abbraccio pla netario e all’efficacia del gergo sportivo che il calcio si è ritrovato a prestare – e a ricevere in uso – le sue parole ad altri ambiti. Si manifesta così la doppia vita delle parole del calcio: uno scambio inarre- stabile che in qualche modo può essere esplorato, ma non imbrigliato. Per approfondire i termini tecnici, ma soprattutto per riflettere sulla vita di tutti i giorni. E magari per concedersi un sorriso.

 

FULVIO DAMELE. Nato il 17 dicembre 1958 a Diano Marina (Imperia), è laureato in Lettere all’Università di Genova e ha conseguito la laurea magistrale internazionale in Produzione e Traduzione Audiovisiva per le discipline delle arti e dello spettacolo con una tesi su come è cambiato il modo di raccontare il calcio, Da Carosio a Caressa. L’etere, il calcio e la comunicazione. Giornalista professionista, è al quotidiano La Stampa dal 1983, oggi in qualità di collaboratore dopo oltre vent’anni come caposervizio per l’edizione di Imperia-Sanremo, le pagine di Liguria Estate e le pagine speciali della Costa Azzurra. Vive in Riviera e ha all’attivo numerose esperienze nel mondo della radio e della televisione. Come calciatore ha calcato campi minori di provincia e come appassionato frequenta gli stadi della Serie A. Ha pubblicato un manuale del calcio scritto con la collaborazione di Luca Amoretti che è stato tradotto anche all’estero.

LUCA AMORETTI. È nato a Imperia il 9 settembre 1964. Dopo studi classici, si è laureato in Giurisprudenza ed esercita la professione di avvocato cassazionista. In qualità di giornalista sportivo è stato a lungo impegnato in radio e televisione ed è stato per molti anni collaboratore del quotidiano La Stampa per le pagine sportive in Liguria. Ex arbitro e Osservatore degli arbitri in Serie A, attualmente si gode il calcio senza più impegni istituzionali, ma solo per il piacere di seguire lo sport che ama.

 

Copertina di Paolo Castaldi

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Coccodrilli, reti e cucchiai. La doppia vita delle parole del Calcio”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *